So esattamente cosa devo fare!

(Quindi perché non sono ancora in forma?)


Se sei una persona attiva ed hai già abbastanza conoscenza in materia di salute e fitness, ma non hai ancora raggiunto la forma che avresti voluto raggiungere, stai probabilmente saltando uno o due pezzi cruciali. In questo articolo ti dirò quali sono e condividerò con te due strategie chiave per tornare immediatamente in carreggiata.

Provi a mangiare bene ad allenarti. Sei già abbastanza preparato nel campo del fitness. Conosci già ciò che hai bisogno di fare. Ma ancora non ti vedi – o senti – nel modo in cui vorresti.

E qui arriva la buona notizia: non c’è nulla di cui ci si debba vergognare. Infatti, sei probabilmente molto più vicino all’obiettivo di quello che pensi. E in questo articolo, condividerò con te due strategie chiave per rientrare in pista subito.

“ Mi alleno tanto, ma ho ancora questo strato di grasso nella mia zona addominale. Puoi dare un occhio alle mie foto? Cosa pensi che dovrei fare?”

Questo è uno dei classici messaggi privati che, persone proprio come te, mi inviano quotidianamente su Facebook.

Ora, ricevere richieste di questo tipo o comunque anche solo consigli su allenamento ed alimentazione ti può anche sembrare strano, ma accade tutti i giorni.

E questo tipo di richieste proviene anche da persone che hanno già una qualche conoscenza nel campo del fitness. Alcuni si allenano con assoluta regolarità. Altri hanno solo un po’ di esperienza, ed altro un po’ meno.  In ogni caso, tutti loro stanno affrontando almeno una delle due seguenti situazioni di disagio:

  1. Non sono così costanti con l’alimentazione e l’allenamento come vorrebbero e stanno avendo tante difficoltà nel seguire il loro piano.
  2. Non stanno ottenendo i risultati che dovrebbero ottenere in base a ciò che già conoscono (io sono già cosa devo fare!).

Quando leggo questo tipo di messaggi noto sempre delle basi comuni con uomini e donne che già seguono il mio programma. Infatti dopo scrivendoci un pò, vengono sempre fuori questi temi:

  • Quando si inizia ad essere davvero occupati, sempre di corsa e senza tempo, diventa complicato essere costanti. Frequentemente non si mangia come si dovrebbe e si saltano gli allenamenti.
  • Tante diete, tanti tipi di allenamenti e quindi dopo un pò anche abbastanza conoscenza. Ma si dimentica sempre un cosa molto importante, qualcosa che potrebbe essere la chiave per fare la differenza.
  • Frustrazione ed imbarazzo. Ci si sente quasi come se si dovesse avere un corpo migliore anche solo per la conoscenza acquisita ed il duro lavoro.

Calma. Sapevo esattamente di cosa avessero bisogno tutte queste persone.

Perché so di cosa avessero bisogno

Ora ti dico cosa ho detto loro, permettimi di condividere con te perché avevo la soluzione a questo problema.

La maggior parte delle persone che visitano la mia pagina non lo sa, Ma un buon numero di miei clienti non sono del tutto principianti. Infatti, ci sono sia persone ad un livello intermedio che persone ad un livello avanzato che mi chiedono aiuto.

Detto questo, infatti molti dei miei clienti:

Hanno già letto diversi articoli ho visionato diversi video su alimentazione ed allenamento. Si allenano. Mangiano salutare, o perlomeno ci provano.

Sono persone che dovrebbero essere in ottima forma. E forse ad un certo punto virgola lo erano, ma ora stanno avendo un momento di flessione. Sia uomini che donne sanno benissimo quanto ci si possa sentire frustrati con un corpo non in forma, forte e di salute come loro vorrebbero (e che sanno di poter ottenere).

E poiché ho già lavorato con molte di queste persone, sapevo perfettamente quale fosse l’anello mancante.

L’anello mancante per ottenere il corpo che desideri

Una volta che raggiunge un certo livello di conoscenza ed esperienza, l’anello mancante non lo si trova più il nuovo programma di esercizio virgola il nuovo programma nutrizionale, o in un nuovo supplemento da provare.

L’anello mancante che ti sta sfuggendo è questo: dover rendere conto a qualcuno o qualcosa, dei tuoi allenamenti e della tua alimentazione.

“Dover rendere conto a qualcuno nel senso di ammissione di responsabilità per le tue azioni con l’obbligo di riportare, spiegare ed essere responsabile per i risultati che ne conseguono.”

In altre parole, questa ammissione di responsabilità ovvero dover rendere conto a qualcuno ti garantisce la costanza perché dovrai riportare ciò che stai facendo, o non facendo, nell’allenamento e nell’alimentazione.

Infatti, questa responsabilità è molto più importante della motivazione personale per questa semplice ragione: nessuno si sente sempre motivato ad allenarsi ed a mangiare bene.

Ma se abbiamo qualcuno che ci controlla per vedere come le cose stanno procedendo, sicuramente ci mettiamo in moto. Anche se non ci sentiamo particolarmente motivati in quel momento.

Facciamo quell’esercizio e mangiamo quell’alimento di cui abbiamo bisogno per vederci e sentirci meglio. E lo facciamo ripetutamente, ancora e ancora, anche quando il momento non è dei migliori.

Questo è il motivo per cui potresti anche sapere esattamente ciò che devi fare. E puoi anche farlo, per brevi periodi. Ma finirai ancora ad avere mille problemi a seguire il piano.

Per farla molto semplice: se non riesci ad avere costanza, non puoi avere progressi.

Questo è il motivo per cui dover rendere conto a qualcuno, dimostrare quindi quando siamo responsabili di noi stessi a qualcuno, e non parlo di far vedere che sappiamo fare l’esercizio perfetto o che seguiamo perfettamente il programma alimentare. No.

Intendo dimostrare a quel qualcuno che siamo costanti, che giorno dopo giorno facciamo piccoli progressi. Questo è il punto cruciale.

Quindi, come puoi fare per assumerti questa responsabilità?

Qui ci sono due strategie che puoi utilizzare immediatamente.

Strategia #1: Impegnati in qualcosa di più grande… e/o più piccolo.

Per avere costanza, hai bisogno di impegnarti in qualcosa di più grande, e/o più piccolo.

Lascia che ti spieghi consa intendo.

Tutti promettiamo cose a noi stessi, per poi essere frustrati ed abbandonarle velocemente. E ci può stare (è comprensibile). Ma per un risultato differente, abbiamo bisogno di impegnarci in qualcosa di differente.

Opzione 1: Impegnati in qualcosa di più grande.

L’idea è di impegnarti in qualcosa più grande di te stesso. Ancora meglio se lo puoi rendere divertente.

Uno dei metodi più semplici è quello di creare una sfida con i tuoi amici. Chi dura di più senza saltare un giorno di allenamento? Chi sarà in grado di cucinare la maggior parte dei pasti a casa, invece di mangiare fuori?

Presta bene attenzione che non si parla di risultati (chi perde più peso, ecc.). Si tratta di fare.

Concentrati su ciò che devi fare (andare in palestra, cucinare un pasto), non su ciò che vuoi raggiungere, perlomeno all’inizio. Questo perché è proprio sul fare che hai immediato controllo.

Cosa pensi di poter raggiungere dopo un solo mese di allenamento regolare ed alimentazione salutare? E cosa dopo un anno invece?

Opzione 2: Impegnati in qualcosa di più piccolo.

Questo è il più complicato. La nostra naturale tendenza è quella di esagerare nelle promesse per poi ottenere risultati sotto alle nostre aspettative, soprattutto con noi stessi. Uno dei più semplici e controintuitivi modi per essere costanti è quello di fare esattamente l’opposto.

Prometti a te stesso piccole cose, per poi ottenere risultati sopra alle tue aspettative.

Prima di impegnarti veramente, chiediti: “in una scala da 1 a 10, quanto sono sicuro che io posso fare questa cosa ogni giorno per i prossimi 30 giorni?”

Se la tua risposta non è “9” o “10”, allora trova un modo per rendere quella promessa a te stesso, più piccola o più semplice.

Ad esempio, puoi trasformare: “eliminerò lo zucchero per i prossimi 30 giorni” in:

  • “Ad ogni pasto smetterò di mangiare quando sarò sazio all’80%.”

Mangia ciò che stai già mangiando, solo un po’ meno.

  • Mangerò un pasto da me preparato, ogni giorno.

Concentrati su quel singolo pasto.

  • Mangerò una grande insalata, ogni giorno.

Concentrati nel mangiare un pasto salutare in più, anche se lo devi comprare. Ad oggi anche le catene di fast food hanno insalate con pollo, chiaramente non sono perfette, ma è già un miglioramento.

Ed ad esempio, puoi cambiare: “andrò in palestra tutte le mattina alle 6:00” in:

  • “Ogni mattina appena mi sveglio farò 40 squat.”

Fai qualcosa senza doverti spostare da casa e senza aver bisogno di attrezzi.

  • Farò due buoni allenamenti alla settimana, Li fisserò a calendario e li rispetterò. Riduci l’impegno ad un qualcosa che sei sicuro di poter rispettare, fai qualcosa in più solo se puoi, rendendolo completamente opzionale.
  • Parcheggerò la macchina più lontano quando arriverò nel luogo di lavoro o a scuola, per camminare il resto del tragitto.

Ancora più semplice.

Questi ovviamente sono solo piccoli esempi. Troverai ciò che funziona meglio per te.

Continua a ridurre l’impegno fino a che non sarà estremamente facile per te rispettarlo. Fino a che non risponderai “9” o ”10” senza nemmeno pensarci. Quelle sono le cose che sicuramente farai con costanza.

Se alcuni particolari giorni ti senti di fare di più, allora ottimo, fallo. Ma non assumerti la responsabilità in questo. I tuoi traguardi giornalieri possono essere più grandi, ma mantieni sempre gli impegni con te stesso, relativamente piccoli.

Questa è la strada. Converti situazioni di frustrazione, in piacevoli sorprese giornaliere.

Spesso questa è un’esperienza di umiltà e di liberazione per le persone, specialmente per quelle persone che sono ben educate nel campo della salute e del fitness.

Umile, perché tendiamo sempre a pensare di essere in grado di fare molto di più di quello che attualmente possiamo realmente fare. (Da un certo punto di vista, è normale ed è un’ottima cosa).Ed è normale comunque.

Liberatorio, perché quando realizziamo che l’unico modo per creare un grande cambiamento, è quello di mettere in pratica una serie di piccoli cambiamenti, ciò che sembrava impossibile diventa finalmente possibile.

La domanda che a questo punto le persone si pongono è: funzionerà davvero? Cambiamenti così piccoli possono davvero cambiare la mia situazione?

La risposta è sì, quando questi cambiamenti vengono fatti in sequenza. Una volta che il primo è fatto, il secondo è ancora più semplice, e così via. È sorprendente quanto sia potente il solo fatto di rendere le cose più semplici.

Infatti, è esattamente ciò che insegno ai miei clienti. E questo ci porta alla terza opzione.

Opzione 3: Impegnati sia in qualcosa di grande che in qualcosa di piccolo.

Impegnati in qualcosa di grande e con qualcuno al di fuori della tua persona (come quella sfida con gli amici o con i colleghi).

E mentre fai questo, impegnati nell’affrontare solo una piccola parte (del tuo più impegno più grande) alla volta. Riduci le dimensioni di ogni piccolo impegno fino a che non ti senti quasi al 100% sicuro che lo potrai fare per i prossimi 30 giorni.

Nel mio Programma di Coaching, combino entrambi i metodi.

Colui che alla fine riesce a rispettare il patto con se stesso, non è solo colui che ha ottenuto i migliori risultati alla fine del processo(come potresti pensare), ma  è sicuramente anche quello che ogni giorno ha rispettato i suoi piccoli impegni.

È proprio così, l’intero processo per portarti al tuo stato di forma ottimale viene spacchettato in piccoli impegni. Piccoli abbastanza per ciascun cliente, da permettergli di eseguirli con costanza.

Strategia #2: Ottieni aiuto da almeno un’altra persona.

Lascia che ti racconti una piccola storia personale.

Qualche mese fa, ho iniziato a saltare uno o due allenamenti ogni settimana. Perché? Perché ero impegnato con il lavoro. Ero davvero molto “occupato”.

L’allenamento in quel periodo non era la mia priorità settimanale, era come se non prestassi particolare importanza al “singolo” allenamento. Ma col passare del tempo, questi si sommavano. Ed in un mese ho saltato quasi metà dei miei allenamenti. No buono.

E questo riuscivo a vederlo allo specchio. Mi vedevo meno in forma di quel che avrei voluto vedere e che mi sarebbe sicuramente piaciuto vedere.

Ovviamente il mio problema non era il programma. Non era uno speciale programma di allenamento. Nessun particolare programma alimentare, o magici supplementi che potessero aiutarmi.

Avevo un problema di responsabilità. Nessuno stava controllando ciò che io stessi facendo, quindi i miei allenamenti. E proprio per quello, li saltavo.

Quindi il giorno dopo mi sono deciso ed ho chiamato un istruttore di fiducia chiedendogli se avesse tempo di seguirmi per un po’.

Anche se ovviamente sapevo come avrei dovuto allenarmi, volevo essere responsabile a qualcuno. Volevo dover rendere conto ad un’altra persona che non fossi io.

Certamente avrei ancora potuto saltare i miei allenamenti se solo avessi voluto. Ma questo avrebbe significato chiamarlo e cancellare l’allenamento. O magari anche solo dovergli dire di non essermi allenato.

Senza alcuna sorpresa, poiché dovevo rendere conto al mio amico istruttore, non ho saltato nessuno allenamento. Ed ovviamente la mia forma fisica e le mie energie sono ritornate.

Cosa puoi imparare da questo?

Primo, sappi che tutti noi qualche volta abbiamo problemi nel rimanere in forma. Sì certo, anche “atleti modello” come me. Non è un enorme problema e non significa che non sei in grado di ottenere ciò che desideri. Significa solo che sei umano.

Secondo, sappi che se stai avendo problemi per ottenere la forma fisica che desideri, la miglior cosa che tu possa fare è quella di lavorare con qualcuno a cui tu debba rendere conto. Può essere un coach che devi pagare oppure un amico che viene con te in palestra.

È molto più semplice essere costanti quando hai un coach che giornalmente controlla ciò che fai.

Fai 2 cose: Impegnati con te stesso in modo differente, rendi conto a qualcuno di ciò che fai.

Alla fine, il messaggio che comunico a tutte quelle persone che mi scrivono privatamente ciò che ho spiegato all’inizio, è quanto segue:

“è completamente possibile sapere esattamente cosa stai facendo, ma avere ancora problemi nel migliorare il tuo corpo. Ed è totalmente normale. Infatti, questo accade a tantissime persone e non è nulla di cui ci si debba vergognare.

Ma c’è un semplice rimedio, e non ha niente a che fare con un nuovo programma di allenamento o un nuovo programma alimentare. Tutto ciò che devi fare è impegnarti con te stesso in modo differente ed obbligarti a dover rendere conto a qualcuno, almeno un’altra persona, di ciò che stai facendo.

Quindi se hai letto fino a qui questo articolo ed hai avuto problemi con la tua forma fisica in passato, o stai avendo problemi proprio ora, ti incoraggio a fare lo stesso: cambia il modo in cui ti impegni con te stesso e trova la soluzione per dover rendere conto a qualcuno di ciò che fai.

Vuoi me come persona a cui dover rendere conto di ciò che fai?

Se ti piacerebbe un po’ di aiuto nell’avere costanza nel seguire il programma di allenamento ed il programma alimentare, sarei ben felice di aiutarti.

Il programma che metto a disposizione richiede impegno sia da parte del cliente che da parte mia. È proprio per questo motivo che accetto solo un numero limitato di clienti.

Se stai cercando un aiuto ed una guida, prendi in seria considerazione il mio Programma di Coaching Nutrizionale.

Concludendo, se sei pronto per iniziare a mangiare, muoverti, pensare e vivere meglio, con l’aiuto del mio metodo, appreso dalla Scuola di Precision Nutrition, la migliore al mondo nell’ambito della nutrizione, questa è la tua occasione.

Contattami ORA al 340 7176940 oppure compila i campi qui sotto per inviarmi una mail e chiedermi maggiori informazioni.

Scrivimi